All'inizio di questa settimana, un sondaggio della Bank of America ha rilevato che i gestori di hedge fund americani preferiscono Bitcoin (BTC) oltre la tecnologia, ma Goldman Sachs’ il sondaggio con i chief investment officer asiatici racconta una storia diversa.

Goldman Sach Global Investment Research ha pubblicato un nuovo sondaggio sondaggio 25 Chief Investment Officer di diversi hedge fund. I risultati mostrano che Bitcoin è la classe di investimento meno preferita per 35% dei partecipanti.

"Abbiamo tenuto due tavole rotonde CIO all'inizio di questa settimana, cui hanno partecipato 25 CIO di vari fondi long-only e hedge,” ha scritto lo stratega di Goldman Sachs Timothy Moe, "Il loro preferito è lo stile di crescita ma meno preferito su Bitcoin."

Sondaggio Goldman Sachs Global Investment Research. fonte: Bloomberg.

Nuove offerte pubbliche iniziali o IPO seguono Bitcoin come lo stile di investimento meno preferito con 25%.

D'altra parte, più di metà (55%) favorire la crescita investendo, ovvero investire in società che offrono una forte crescita degli utili. Questo è seguito da investimenti in stile value (30%), in altre parole, ricerca di asset sottovalutati sul mercato.

Mentre la dimensione del campione del sondaggio è piccola per la generalizzazione, Il sondaggio di Goldman Sachs è in netto contrasto con il recente sondaggio della Bank of America (BofA). Con le risposte di 194 gestori di fondi con $592 miliardi di asset in gestione, il sondaggio BofA suggerisce che la scommessa "long Bitcoin" è ora l'operazione più affollata in tutti i mercati.

Secondo il sondaggio BofA, "long Bitcoin" ha persino superato il trading "long tech,” con quasi 45% degli intervistati preferisce la più grande criptovaluta rispetto alla tecnologia. I mestieri identificati come affollati hanno storicamente annunciato un top in arrivo per i rispettivi mercati, BofA ha osservato nelle osservazioni del sondaggio.

Dopo un mese ribassista, Bitcoin ha un inizio difficile per giugno. Poiché i minatori hanno venduto più di 5,000 BTC nell'ultima settimana, Bitcoin si è schiantato sotto $33,000 per la prima volta da maggio 23.

Il mercato globale delle criptovalute ha perso circa $500 miliardi solo questa settimana. Le perdite degli ultimi due mesi dopo il picco di aprile hanno completamente cancellato la crescita del mercato del trimestre precedente.