Rapporto Bancor v2.1: Le commissioni di swap superano i costi di assicurazione contro i danni temporanei

Bancor ha rilasciato un rapporto sullo stato dell'aggiornamento dell'exchange decentralizzato v2.1 che copre le prestazioni dell'exchange decentralizzato negli ultimi tre mesi.

Secondo il documento, la liquidità totale è aumentata di quasi 100% con conseguente guadagno della piattaforma $1.12 milioni di commissioni swap cumulative.

Il rapporto di Bancor ha rilevato che i guadagni delle commissioni erano più di cinque volte il costo richiesto per la compensazione delle perdite temporanee per i fornitori di liquidità.

Infatti, La gestione delle perdite temporanee è stata uno degli obiettivi principali dell'aggiornamento v2.1, come notato da Cointelegraph a ottobre 2020. Mentre Bancor inizialmente ha tentato una soluzione basata su Oracle, questo si è rapidamente rivelato impraticabile a causa di problemi di prima esecuzione. Il nuovo approccio utilizza incentivi economici per coprire il costo della perdita temporanea, un fenomeno causato dal costante ribilanciamento dei portafogli dei fornitori di liquidità. Poiché due gettoni divergono nel prezzo, Gli LP subiscono guadagni minori e perdite maggiori rispetto a un benchmark 50-50 porfolio.

Al tempo, Bancor ha rivelato che avrebbe introdotto un meccanismo di assicurazione contro le perdite temporanee nella sua seconda iterazione. Come parte del suo framework di soluzioni, il progetto ha stabilito un programma di maturazione per i fornitori di liquidità per incentivare lo staking a lungo termine.

Commissioni swap che superano la perdita temporanea. fonte: Bancor

Sotto il programma di maturazione, il protocollo fornisce a 1% copertura sul capitale di liquidità fornito fino a 100 giorni per coprire qualsiasi perdita temporanea. però, fornitori di liquidità che ritirano i propri fondi prima 30 giorni non guadagnano alcun compenso per le perdite subite durante il periodo.

Con commissioni di swap che superano di gran lunga i costi assicurativi per la compensazione delle perdite temporanee, Bancor ha notato che la piattaforma sta operando con un profitto sia per il protocollo che per i possessori di token BNT.

Commentando il potenziale impatto di una tale situazione per il capitale altcoin inattivo, Nate Hindman, responsabile della crescita in Bancor, ha dichiarato a Cointelegraph che più detentori di altcoin saranno incentivati ​​a diventare fornitori di liquidità invece di adottare una strategia buy-and-hold, aggiungendo:

"Con Bancor v2.1, Gli LP AMM possono rimanere a lungo sui loro token fornendo liquidità, libero dalla minaccia di perdita temporanea. Crediamo che questo porterà una nuova ondata di utenti che partecipano allo staking di AMM. Come abbiamo visto finora, molti di questi utenti tendono ad essere titolari a lungo termine (invece di coltivatori di rendimento opportunistico) cercando in alto, rendimento minimizzato dal rischio sui loro token preferiti ".

Hindman ha anche osservato che una soluzione praticabile per la perdita temporanea può anche incoraggiare i progetti a utilizzare le loro tesorerie per fornire liquidità alle AMM. Simile alle ricompense proof-of-stake, ciò potrebbe consentire ai progetti con grandi riserve di token di finanziarsi aumentando la liquidità sulle loro coppie di token.

Anche i fornitori di liquidità Bancor inizieranno a guadagnare BNT come ricompensa. Infatti, il protocollo sta lanciando il suo programma di estrazione della liquidità con i fornitori di liquidità che ricevono premi BNT retroattivamente. I premi BNT possono essere richiesti o puntati sulla piattaforma.

Blocciamo gli annunci! (Perché?)

fonte: Cointelegraph

Caricamento in corso...