Il miner di Bitcoin Blockcap chiude un investimento da 75 milioni di dollari guidato da Off The Chain, Foundry Digital

Tappo di blocco, uno dei Bitcoin in più rapida crescita del Nord America (BTC) società minerarie, si è assicurato investimenti considerevoli da alcuni dei più grandi nomi delle criptovalute, ponendo le basi per una significativa espansione nel prossimo anno.

Off The Chain Capital e Foundry Digital, una filiale di Digital Currency Group, ha contribuito al $75 milioni di bottino, Blockcap ha annunciato mercoledì. Il finanziamento andrà a ridimensionare le operazioni minerarie della società e a promuovere la continua crescita delle risorse digitali negli Stati Uniti.

Blockcap è stata fondata nel 2020 da un gruppo di veterani della blockchain. Ora comanda una flotta di circa 12,000 macchine minerarie all'incirca 7 BTC al giorno. Si prevede che tale cifra aumenterà di oltre 30,000 entro la fine dell'anno, aiutando l'azienda ad espandere il suo potere di hashing a più di 3.5 EH / s. Come riportato in precedenza da Cointelegraph, Blockcap stima che il suo hardware di mining sia valutato $270 milioni sui mercati secondari.

Attualmente, Blockcap rappresenta quasi 1% di tutte le transazioni di rete Bitcoin, la società ha detto mercoledì.

Mike Colyer, CEO di Foundry Digital, ha affermato che la sua azienda vede "opportunità di crescita a lungo termine in Blockcap".

Biran Estes, Direttore degli investimenti di Off The Chain, ha affermato che l'acquisizione di decine di migliaia di minatori da parte di Blockcap dimostra "quanto sia diventato enorme Blockcap". Lui ha spiegato:

"L'estrazione mineraria è l'infrastruttura critica necessaria per garantire il progresso dell'ecosistema e riteniamo che Blockcap continuerà a catalizzare la crescita delle risorse digitali nel cyberspazio".

Oltre ad espandere le sue attività minerarie, Blockcap sta cercando di promuovere l'adozione tradizionale della tecnologia blockhain, soprattutto negli Stati Uniti. Darin Feinstein, Presidente esecutivo di Blockcap, disse:

"Siamo entusiasti di ciò che è in serbo per l'estrazione di risorse digitali qui, in particolare i benefici associati della crescita economica e della creazione di posti di lavoro ".

La Cina continua a guidare l'industria mineraria di Bitcoin, anche se la sua posizione dominante sembra essere minore di quanto inizialmente creduto. A partire da luglio 2020, la superpotenza asiatica probabilmente rappresentava circa la metà dell'industria mineraria globale di Bitcoin - no 65% come molti credevano. Al tempo, 14% della capacità mineraria proveniva dagli Stati Uniti.

Blocciamo gli annunci! (Perché?)

fonte: Cointelegraph

Caricamento in corso...