I leader delle criptovalute si preoccupano delle minacce all'industria derivanti dalla censura della "big tech"

Una modifica ai termini di servizio di WhatsApp ha innescato un esodo di massa dalla piattaforma di messaggistica verso rivali più privati ​​e indipendenti come Telegram e Signal, che hanno registrato milioni di nuovi utenti nell'ultima settimana.

Piuttosto che accettare nuovi termini che specificano il diritto dell'app di condividere i dati degli utenti con Facebook, milioni di utenti WhatsApp hanno semplicemente rinunciato a utilizzare la piattaforma, abbandonandolo per concorrenti meno invadenti. Solo Telegram è stato scaricato 25 milioni di volte negli ultimi 72 ore.

Alcune di queste nuove iscrizioni includono rifugiati dalla piattaforma per la libertà di parola Parler, alla ricerca di un modo per connettersi e organizzarsi dopo che l'alternativa Twitter di destra è stata improvvisamente strappata offline dal provider di servizi di hosting Amazon Web Services (AWS).

La capacità dei giganti del web hosting come AWS di chiudere unilateralmente siti e infrastrutture ha alcuni nel settore delle criptovalute preoccupati per la salute futura dei progetti relativi alla blockchain.

Il co-fondatore di Ethereum Vitalik Buterin ha descritto la rimozione di Parler come "molto preoccupante" in una serie di tweet, notando che AWS era molto più un "fornitore di infrastrutture comuni" che un sito di social media. Buterin ha anche espresso un certo livello di sgomento per la decisione di Twitter di bandire definitivamente il presidente Donald Trump dalla sua piattaforma:

"Il fatto che così tante persone che normalmente non sosterrebbero mai un tale potere aziendale ora esultano gli amministratori delegati della tecnologia che calpestano funzionari democraticamente eletti merita un po 'di introspezione ..."

Nel passato, le stime lo hanno suggerito in giro 60% dei nodi Ethereum vengono eseguiti su AWS.

Il cofondatore di EOS e Bitshares Daniel Larimer ha recentemente chiesto l'abbandono di massa delle grandi piattaforme di social media prima della rimozione di Parler. Ha predetto correttamente che potrebbe essere stata l '"ultima possibilità" per scaricare alcune app di social media. Larimer ha recentemente lasciato la sua posizione di CTO presso gli sviluppatori di EOSIO block.one, giurando di lavorare su piattaforme resistenti alla censura che, secondo lui, diventeranno sempre più importanti man mano che sempre più persone si troveranno bandite o sospese dalle piattaforme tradizionali.

Altri progetti crittografici diffidano della natura centralizzata dei giganti della tecnologia come Amazon e anticipano i problemi che dipendono da loro. La rete decentralizzata di liquidità THORChain, per esempio, incentiva i nodi che eseguono il suo software per evitare AWS assegnando loro vantaggi extra per l'utilizzo di fornitori di servizi alternativi.

Fornitori di soluzioni decentralizzate, come Handshake del server dei nomi di dominio, sono resistenti alla censura in quanto evitano di fare affidamento sui processi classici per la risoluzione dei nomi di dominio. Sci-Hub ha cambiato provider DNS utilizzando Handshake, come accennato da Buterin.

Le preoccupazioni sulla censura non sono l'unico motivo per cui fare affidamento su un unico fornitore di servizi di hosting pone rischi per i servizi basati su crittografia. A novembre, Le interruzioni di AWS hanno interessato Coinbase, causando agli utenti problemi di accesso e navigazione nei propri account.

Blocciamo gli annunci! (Perché?)

fonte: Cointelegraph

Caricamento in corso...