Daniel Larimer, CTO degli sviluppatori EOSIO block.one, si dimette

Daniel Larimer, il CTO degli sviluppatori EOSIO block.one e fondatore del primo scambio di criptovalute Bitshares e della piattaforma di social media basata su blockchain Steem, ha annunciato oggi in un breve post sul blog di essersi dimesso.

"[io] Sono orgoglioso del software EOSIO che ho potuto creare e lanciare con l'aiuto di un gruppo di ingegneri di grande talento. Ahimè, tutte le cose buone devono finire. A partire da dicembre 31, 2020 Mi sono dimesso dalla mia posizione di CTO di block.one,"Si legge nel post.

Mentre il post non ha specificato un motivo per la partenza, le sue recenti attività sui social media possono suggerire le prossime mosse del fondatore e del tecnologo.

Nel post di Twitter di venerdì, Larimer ha detto che "è ora di abbandonare" la piattaforma dei social media, e ha avvertito dell '"ultima possibilità" degli utenti di scaricare determinate app social, una possibile risposta al divieto di Twitter al presidente Donald Trump e a più app store che deplatformano Parler. Inoltre, le sue dimissioni sono state inviate a Voice, un'app per social media basata su EOS.

“Continuerò la mia missione per creare il mercato libero, soluzioni volontarie per garantire la vita, libertà, proprietà, e giustizia per tutti,"Si leggeva nella seconda metà del suo post. “Non so esattamente cosa succederà dopo, ma sono propenso a costruire tecnologie più resistenti alla censura," scrisse."

"Sono arrivato a credere che non si possa fornire" libertà come servizio "e quindi concentrerò la mia attenzione sulla creazione di strumenti che le persone possano utilizzare per garantire la propria libertà."

L'uscita di Larimer avviene durante un periodo difficile per l'ecosistema EOSIO. Sebbene gran parte del mercato delle criptovalute si sia ripreso 2020, EOS è stato un notevole ritardatario. Inoltre, da un punto di vista tecnologico, EOS sembra voler recuperare, avendo recentemente lanciato una vasta gamma di token DeFi incartati su Eosfinex.

Larimer non è l'unica uscita esecutiva di alto profilo nelle ultime settimane. In dicembre, la Fondazione IOTA "si è separata" dal fondatore dello IOTA David Sønstebø con una "decisione unanime". Sønstebø ha poi seguito l'annuncio con un enigma, blog sconclusionato.

Blocciamo gli annunci! (Perché?)

fonte: Cointelegraph

Caricamento in corso...