Un'assicurazione decentralizzata potrebbe salvare la DeFi dal contagio, secondo il rapporto ShapeShift

La finanza decentralizzata ha molti dei tratti distintivi dei precedenti mercati rialzisti delle criptovalute: guadagni incredibili, estrema volatilità e rischi enormi. In un nuovo rapporto, Il principale scambio di criptovalute non custodite ShapeShift spiega i quattro maggiori rischi per gli investitori DeFi e perché il settore emergente dell'assicurazione decentralizzata potrebbe offrire una soluzione.

Il rapporto, intitolato “Diffondere il rischio: Assicurazione decentralizzata,” classifica il rischio DeFi nelle seguenti "mine terrestri": rischio di custodia, rischio contratto intelligente, rischio protocollo e rischio Oracle.

La storia della crittografia è piena di esempi di scambi centralizzati "che perdono o fuggono con i fondi degli utenti,"Sostiene l'autore del rapporto Kent Barton. Per rischio contratto intelligente, si deve solo considerare "l'incidente DAO" in 2016 in quale 3.6 milioni di etere (ETH) è stato drenato.

I principali rischi a livello di protocollo non sono ancora stati individuati, ma questo potrebbe cambiare rapidamente man mano che il mercato continua a evolversi. Il rischio Oracle è nella stessa categoria, ma molto più difficile da quantificare o prevedere. Ancora, Barton ricorda ai lettori che la cosiddetta DeFi Summer of 2020 era pieno di casi in cui "prestiti flash venivano usati per manipolare artificialmente" i flussi di prezzo degli oracoli.

Il rapporto dice che i protocolli assicurativi decentralizzati, che offrono agli utenti di criptovaluta un modo per limitare l'esposizione al ribasso, stanno facendo un grande passo avanti per risolvere queste sfide. Barton spiega:

“Il decentralizzato, L'aspetto comunitario della DeFi ha fatto sì che mancasse di molte delle caratteristiche di riduzione del rischio delle vie finanziarie tradizionali. però, la stessa comunità DeFi viene in soccorso creando una soluzione decentralizzata. È un campo emergente che vale la pena continuare a guardare ".

L'autore ha identificato due protocolli, Nexus Mutual e protocollo di copertura, come primi innovatori nel campo dell'assicurazione decentralizzata. Nessuna delle due società è affiliata a ShapeShift.

Nexus Mutual è emerso come il più grande attore nello spazio assicurativo decentralizzato, con il suo valore totale bloccato che aumenta di diciannove volte a $200 milioni solo nell'ultimo anno. Il modello Nexus ruota attorno alla creazione di un pool di fondi che può essere utilizzato per gestire reclami su bug e exploit di contratti intelligenti. L'ecosistema Nexus è composto da tre giocatori: valutatori del rischio, valutatori dei sinistri e responsabili delle politiche, con il token NXM nativo che è il filo conduttore tra i partecipanti.

Protocollo di copertura, un mercato assicurativo peer-to-peer, è un partecipante più recente nello spazio, lanciato a novembre 2020. La piattaforma consente agli utenti di acquistare la copertura praticamente su qualsiasi cosa, ma il suo token di governance - in questo caso, COPERTURA - non viene utilizzata per la sottoscrizione del rischio. A differenza di Nexus, La copertura emette token di RICHIESTA ERC-20 separati per ciascuna applicazione e data di scadenza della copertura. Come osserva Barton, è possibile che uno scambio decentralizzato faciliti lo scambio di questi token ERC-20 con altri progetti assicurativi.

Forse ironicamente, entrambi i protocolli sono stati l'obiettivo degli hacker nel recente passato. Il protocollo di copertura ha subito un attacco minerario infinito a dicembre 2020, risultante in a 97% calo del prezzo del suo gettone. Lo stesso mese, Il fondatore di Nexus Mutual Hugh Karp ha perso $8 milioni dopo che un utente malintenzionato ha installato una versione compromessa del popolare portafoglio MetaMask sul suo dispositivo mobile.

La DeFi è stata un vantaggio incredibile per i primi utenti che sono entrati nel mercato in passato 12 mesi. Il settore DeFi è stato una delle più grandi storie di successo delle criptovalute in termini di adozione, ritorno sull'investimento e valore totale bloccato in vari ecosistemi. I migliori progetti valgono collettivamente $100 miliardi, che è più o meno 20% sotto il picco della scorsa settimana. Il valore totale bloccato ha raggiunto il picco sopra $123 miliardi in aprile 16, secondo i dati del settore.

Per quanto riguarda ShapeShift, l'organizzazione ha ampliato il proprio ambito di ricerca negli ultimi mesi, avendo lanciato solo di recente un rapporto sullo staking dei derivati. Lo scambio ha anche fatto notizia la scorsa settimana dopo aver integrato gli swap cross-chain tramite ThorCHAIN. Gli utenti mobili ora possono scambiare direttamente Bitcoin (BTC) con Ether e Litecoin (LTC) senza l'uso di un custode, controparte o intermediario.

Blocciamo gli annunci! (Perché?)

fonte: Cointelegraph

Caricamento in corso...