DeFi, derivati ​​e fissazione di un sistema finanziario antiquato: Kristin boggiano

Kristin boggiano, un avvocato e co-fondatore dello scambio di risorse digitali CrossTower, ha sviluppato la sua filosofia sulla protezione dei vulnerabili mentre si lavora e si vive in Amazzonia negli anni '80, aiutando a combattere per i diritti del popolo Cofán contro le grandi compagnie petrolifere.

In seguito ha lavorato alla creazione di derivati ​​basati sui mutui a Wall Street, proprio prima che i derivati ​​esotici si assumessero parte della colpa per aver causato la crisi finanziaria globale., o GFC. Di conseguenza, ha messo a frutto le sue conoscenze interne come avvocato specializzato in regolamentazione, contribuendo a plasmare le riforme del mercato.

È stato in parte dovuto alla GFC che le istituzioni sono state lente nell'adottare Bitcoin all'inizio degli anni 2010, lei dice.

“Mi sono imbattuto [Bitcoin] dal punto di vista di un avvocato, perché i miei clienti volevano acquistarlo e scambiarlo. Ho dovuto capire cosa fosse e come scambiarlo,"Ricorda, guardando indietro ai primi giorni dei mercati delle criptovalute tra 2011 e 2013.

Allora, i suoi clienti non erano tipi ideologici: erano istituzioni che vedevano opportunità nell'arbitraggio. "Non avevano alcun desiderio filosofico di cambiare il mondo con Bitcoin. Lo vedevano solo come una classe di attività, anche già 2011 e 2012. " Uno di questi clienti era Western Union, un'azienda di servizi finanziari che rappresentava.

Ma Bitcoin ha presto affrontato una resa dei conti con il crollo del suo scambio primario, Mt. Gox, e il tanto pubblicizzato arresto di Ross Ulbricht, che gestiva il mercato darknet di Silk Road.

“Non appena è successo Silk Road, e Mt. Gox, Penso che la partecipazione istituzionale sia diventata discutibile da una prospettiva fiduciaria. Non vuoi partecipare ad attività illecite. "

Sette o otto anni dopo, le istituzioni stanno tornando in piena forza. Boggiano considera un'adeguata regolamentazione in nome della sicurezza e della legalità fondamentale per integrare l'industria delle criptovalute con i poteri. Proprio come il popolo Cofán dell'Amazzonia aveva bisogno di regolamenti ambientali per mantenere la propria terra libera dai rifiuti petroliferi, ritiene che anche i commercianti al dettaglio necessitino di normative rigorose per proteggerli dai danni finanziari.

Oltre ad essere il presidente della piattaforma istituzionalmente focalizzata CrossTower, Boggiano è anche il fondatore e co-presidente di Digital Asset Regulatory & Alleanza legale, di cui "circa 90 i membri sono dirigenti, senior legal and compliance officer di istituzioni finanziarie e società di tecnologia blockchain ".

In precedenza ha lavorato sia come consigliere strategico capo che come consulente normativo senior per Guggenheim Partners, un'impresa di investimento con $270 miliardi di dollari in gestione. L'azienda ha ricevuto la stampa recente a causa del suo chief investment officer, Scott Minerd, prevedere che Bitcoin raggiungerà $600,000.

Sembra un po 'derivato

Con suo padre che presta servizio come medico nell'aeronautica militare, Boggiano è cresciuto in movimento. “Ho vissuto in Texas, California, Taiwan, Nuovo Messico, New Jersey, Colorado e ritorno nel New Jersey," lei dice. Quando i suoi genitori hanno divorziato, ha poi diviso il tempo vivendo con ciascuno di loro, fino a quando non ha lasciato per studiare economia in via di sviluppo al Sarah Lawrence College, laureandosi in 1992.

Dopo aver scritto una tesi sul lavoro della Texaco in Ecuador e sui diritti umani negativi e le conseguenze ambientali degli Stati Uniti. politica estera nei paesi in via di sviluppo, ha ricevuto una borsa di studio per viaggiare in Ecuador dove ha lavorato per uno studio legale che difende i diritti dei popoli indigeni.

“Ho finito per trovare i Cofán nell'alto bacino amazzonico, e poi finì per vivere con loro di tanto in tanto per un po ', aiutandoli a pensare a come acquisire il titolo sulla loro terra ". La difficoltà era che il governo ecuadoriano possedeva i diritti sul petrolio sottostante, che voleva estrarre - con gli Stati Uniti. le compagnie petrolifere spesso assistono nelle perforazioni.

Dopo due anni di lotta per i diritti degli indigeni, Boggiano è stato ispirato ad applicare alla facoltà di legge. Si è laureata presso la Northeastern University School of Law del Massachusetts in 1997, completando anche un MBA presso la stessa istituzione in 1996.

“Nel processo di studio, Sono rimasto affascinato dai mercati dei derivati ​​".

Mentre ancora studiavo, il suo primo lavoro in 1995 era con le divisioni di esecuzione sia della Commodity Futures Trading Commission che della Securities and Exchange Commission di New York, entrambi incaricati di regolamentare gli Stati Uniti. sistema finanziario.

Alla fine degli anni '90 ottenne un lavoro di "negoziazione o strutturazione di derivati ​​azionari e di credito" per hedge fund e individui con un patrimonio netto elevato per conto di Merrill Lynch..

"Stavo lavorando 18 ore al giorno, a volte sette giorni su sette - era solo un mercato davvero pazzo. [Presidente degli Stati Uniti. Federal Reserve Alan] Greenspan stava mantenendo i tassi di interesse molto bassi, e le persone in quel momento cercavano davvero il rendimento. Quindi stavano escogitando metodi creativi per creare prodotti ".

"Penso che '81 sia stato il primo scambio,”Dice Boggiano a Magazine mentre spiega la storia dei derivati ​​prima di entrare in gioco. Si riferisce agli swap finanziari, che sono contratti derivati ​​che consentono alle parti di scambiare il flusso di cassa di un'attività con un'altra. Questi sono esplosi in popolarità perché gli investitori cercavano il rendimento dopo la riduzione dei tassi di interesse bancari.

“I derivati ​​sui cambi erano i primi anni '90,"Calcola, aggiungendo che i derivati ​​azionari hanno iniziato ad essere utilizzati intorno al '96, "Ma erano solo all'inizio e hanno ripubblicato le definizioni nel 2002". Lavorando nel trading floor, questo mise il giovane Boggiano al centro di una rivoluzione finanziaria dell'epoca.

Sembra tutto familiare

In molti modi, La descrizione di Boggiano del mondo di Wall Street degli anni '90 e dei primi anni 2000 invita a fare confronti con la più recente finanza decentralizzata, o DeFi, boom del mondo delle criptovalute. Le criptovalute come Bitcoin inizialmente non offrivano alcuna opportunità di flusso di cassa oltre l'apprezzamento, ma questo sta cambiando con cose come Ethereum 2.0 offrendo ricompense per lo staking di diversi punti percentuali all'anno.

Oggi, molti istituti di credito come BlockFi e Celsius, così come vari scambi tra cui CrossTower di Boggiano, offrire opportunità per guadagnare il rendimento degli interessi sulle partecipazioni in criptovaluta. inoltre, Le piattaforme DeFi come SushiSwap di Ethereum e PancakeSwap di Binance Smart Chain consentono agli utenti di scambiare criptovalute attraverso l'uso di pool di liquidità. Questi pool di liquidità agiscono come riserve di liquidità decentralizzate a cui chiunque può contribuire, con quei contributori che poi guadagnano rendimento sotto forma di commissioni di negoziazione.

Il concetto di DeFi è stato chiamato “financial Lego,"E va molto più in profondità. I token che rappresentano le partecipazioni in questi pool di liquidità possono essere essi stessi puntati su altre piattaforme (o veicoli, come avrebbero potuto essere chiamati nei primi tempi di Boggiano) per consentire un'agricoltura produttiva, spesso generando gettoni in nuovi progetti che possono maturare immediatamente o nell'arco di diversi anni.

Proprio come racconta la giornata di 18 ore di Boggiano, non mancano i "degenti DeFi" che saltano il sonno per gestire le loro aziende agricole su una moltitudine di piattaforme emergenti. Sam Bankman-Fried di FTX trascorre notoriamente quasi ogni momento di veglia alla sua scrivania di Hong Kong e dorme su un pouf da ufficio.

In 2000, Boggiano ha lasciato la parola per lavorare in uno studio legale e aiutare a costruire nuovi prodotti per il nuovo ecosistema finanziario. “Era un mercato selvaggio. Stavo effettuando credit-default swap su titoli garantiti da ipoteca residenziale, e poi metterli su altri veicoli,"Spiega.

In 2007 e 2008, la crisi finanziaria globale ha decimato il mercato.

“Una volta che il mercato è crollato, Sono diventato un avvocato specializzato in normative e ho contribuito a definire la regolamentazione da pre-Dodd-Frank [Wall Street Reform and Consumer Protection Act], fino in fondo attraverso oltre 200 regole che stabiliscono le regole,”Racconta Boggiano, ricordando l'era tumultuosa in cui ha lavorato per creare stabilità attraverso la regolamentazione e la supervisione.

Potrebbe non essere giusto attribuire tutta la colpa dell'avidità agli innovatori di Wall Street; erano gli investitori, Dopotutto, che hanno chiesto rendimenti sul proprio capitale nonostante un contesto economico difficile in cui i tassi di interesse precedentemente elevati erano scesi. Non potresti più mettere i tuoi soldi in un conto bancario e vederli crescere in modo coerente. Con l'idea che il denaro dovrebbe guadagnare interessi favorevoli saldamente radicata nel corso delle generazioni, la creazione di nuovi metodi esotici per ottenerlo sembra inevitabile.

Bitcoin dalle ceneri

Fu durante le ricadute di questa crisi che molti iniziarono a mettere in dubbio la stabilità e persino la legittimità del sistema finanziario centrato in gran parte su Wall Street..

Ciò che rendeva questo primo mercato dei derivati ​​più serio di un casinò DeFi online anonimo era che il denaro che scorreva attraverso di esso non era il budget di gioco dei sedicenti "degeni" che "scimmiottavano" su nuove strategie di rendimento senza analisi critica. Anziché, i soldi spesso rappresentavano i risparmi di una vita e i mutui della gente media.

Chi meglio di qualcuno che ha compreso intimamente quest'area cruciale per entrare nel ruolo di regolatore?? Quella persona era Boggiano, che si è ritirata dal caos del trading floor in uno studio legale dove avrebbe lavorato per aiutare a ricostruire il sistema nella speranza di consentirgli di riconquistare la fiducia delle persone.

È stato in questa posizione di avvocato che Boggiano si è imbattuto in Bitcoin 2011. Le principali istituzioni finanziarie con cui lavorava erano interessate, ma erano ombrosi.

Il livello di controllo all'epoca era molto alto, non da ultimo perché lo schema di Bernie Madoff Ponzi era recentemente venuto alla luce e l'industria era in un flusso normativo, Spiega Boggiano.

Oggi, le cose sono diverse.

"Stiamo senza dubbio assistendo alla partecipazione e all'accettazione di Bitcoin dal punto di vista istituzionale,”Afferma Boggiano, elencando artisti del calibro di Elon Musk, MicroStrategy, Visa e Mastercard, così come i fondi di dotazione di importanti istituzioni come Harvard, Stanford e Yale come sostenitori convertiti di recente. C'è anche interesse a vari livelli nazionali, come la Cina e gli Stati Uniti che lavorano su uno yuan e un dollaro digitali, rispettivamente.

"Penso che ci sia un naturale, sana concorrenza che Bitcoin ha rispetto alla politica monetaria negli Stati Uniti e altrove. Quella concorrenza è una buona cosa perché costringe i paesi a pensare ai loro sistemi economici ".

"Vedremo adozioni e cambiamenti significativi nei prossimi tre o cinque anni: sarà un'economia diversa,"Dice con totale fiducia.

Una domanda che viene in mente è se alcune istituzioni si sentano come se avessero perso il boom delle criptovalute, visto che spesso nei primi anni è stato loro impedito di muoversi a causa dell'incertezza associata. Boggiano non la inquadra come un'occasione persa ma come un appropriato esercizio di cautela. "Penso che stiano facendo l'analisi prudente di cui hanno bisogno per proteggere i loro investitori. Penso che tu abbia visto più attività dai banchi di scena, che non devono riferire agli investitori," lei dice.

"Penso che la narrativa alle istituzioni sia quella quando c'è un'adozione sufficiente, [quando] il numero di portafogli Bitcoin che vengono utilizzati è considerevole, diventa molto meno probabile che precipiti a zero. "

Boggiano afferma che è importante proteggere gli investitori al dettaglio che stanno giocando a fianco delle istituzioni. "Abbiamo un sistema finanziario e un processo normativo molto antiquati: penso che ci sia una lotta naturale che sta avvenendo tra l'innovazione, e cercando di proteggere la vendita al dettaglio. "

Qualsiasi investimento offerto alla vendita al dettaglio, lei spiega, è più attentamente esaminato di quelli in cui solo investitori sofisticati, come istituzioni e individui con un patrimonio netto elevato, possono partecipare, poiché si presume che queste ultime entità siano meglio attrezzate per comprendere gli investimenti e gestire le perdite. "Queste protezioni esistono quindi non ci sono frodi, non c'è manipolazione. "

Ancora, Boggiano riconosce, "È stata principalmente una classe di attività orientata al dettaglio che è molto insolita, soprattutto, le asset class sono gestite dalle istituzioni ".

Più regolamentazione, meno privacy?

"Per quanto riguarda Bitcoin, Penso che ci sia l'obbligo morale di sviluppare un mezzo per incoraggiare la privacy, ma garantire la sicurezza,"Dice Boggiano. Mentre apprezza la privacy, ritiene che proteggere gli investitori al dettaglio e la popolazione in generale sia una priorità assoluta.

Un esempio di questo vantaggio è avvenuto durante l'insurrezione del Campidoglio, dove gli investigatori hanno rintracciato Nick Fuentes, chi è ricevuto 13.5 Bitcoin da un donatore estero. Secondo Boggiano, quella è stata una grande dimostrazione della deanonimizzazione delle transazioni Bitcoin seguendo i "breadcrumb digitali" in nome della sicurezza pubblica.

Coinbase è una società che si dice aiuti le autorità a seguire questi breadcrumb digitali fornendo servizi di sorveglianza crittografica agli Stati Uniti. agenzie governative come la Drug Enforcement Administration e l'Internal Revenue Service.

"Abbiamo davvero bisogno di sviluppare un mezzo alternativo per proteggere la privacy delle persone, ma anche per essere in grado di rintracciare le transazioni relative alla tratta di esseri umani e ai cartelli della droga, perché quelle non sono industrie accettabili. "

Boggiano è, in alcuni modi, lo specchio di fronte a Erik Voorhees, un precedente intervistato di Journeys e collega imprenditore Bitcoin che gestisce anche una piattaforma di scambio, chi ha detto che "le istituzioni e il governo esistono esclusivamente per ridurre il potere delle persone sul denaro".

Considerando che il punto di vista di Voorhees riflette un ethos individualista di libertà sfrenata in cui le istituzioni collettiviste limitano i potenti e ambiziosi, Boggiano invece descrive governi e regolamenti come necessari per proteggere i più vulnerabili, come il popolo Cofán dell'Amazzonia che aveva bisogno di regolamenti ambientali per mantenere la propria terra libera dai rifiuti petroliferi.

"Lasciato ai dispositivi delle persone, si ottengono questi squilibri di potere e questo può essere molto distruttivo per le persone che si trovano in posizioni vulnerabili,"Afferma.

Blocciamo gli annunci! (Perché?)

fonte: Cointelegraph

Caricamento in corso...