Annunciato il nuovo Comptroller of the Currency: Andrà bene per le criptovalute?

Il capo degli Stati Uniti. Ufficio del controllore della valuta (OCC) Brian P. Brooks ha ufficialmente annunciato che si dimetterà a gennaio 14, 2021.

In una dichiarazione datata gennaio 13, l'organizzazione ha detto che il Chief Operating Officer Blake Paulson diventerà Acting Comptroller of the Currency, in sostituzione di Brooks che ha prestato servizio per otto mesi.

Il capo uscente Brooks, già responsabile legale di Coinbase, è stata una boccata d'aria fresca con il suo approccio lungimirante. A gennaio 12, ha suggerito che la DeFi può sradicare pregiudizi e frodi nel settore bancario tradizionale, e che i regolamenti devono essere riconfigurati per un'era di algoritmi.

Dopo diversi anni di incertezza normativa l'agenzia, che rientra nell'ambito di applicazione degli Stati Uniti. Tesoro, mosse fatte di recente per consentire alle banche di utilizzare nodi blockchain indipendenti e stablecoin.

L'annuncio ha riconosciuto questi risultati aggiungendo che Brooks aveva contribuito a garantire il “Il sistema bancario federale potrebbe evolversi per soddisfare le mutevoli richieste dei consumatori e dei mercati chiarendo le autorità bancarie e dell'usato riguardo ad alcune attività legate alle criptovalute.”

Il presidente uscente Donald Trump ha formalmente nominato Brooks per un mandato di cinque anni a novembre, ma la resistenza proveniva dai Democratici che credevano che il presidente eletto Joe Biden avrebbe dovuto supervisionare la selezione.

Brooks, un ex dirigente di Coinbase, ha detto che stava lasciando l'OCC in mani capaci. Il suo sostituto, Paulson, è un esaminatore di banca del lavoro e da giugno ricopre il ruolo di Direttore operativo dell'agenzia 2020. Prima del suo ruolo in agenzia, Paulson era responsabile della supervisione in giro 1,100 banche nazionali e associazioni di risparmio federali, quindi è essenzialmente un banchiere tradizionale veterano.

Non è chiaro come Paulson affronterà le risorse crittografiche, ma i membri democratici degli Stati Uniti. Il Congresso ha precedentemente criticato Brooks per aver posto troppa enfasi sui movimenti verso i servizi bancari digitali e per non essersi concentrati abbastanza sul rilievo del Covid-19.

L'OCC supervisiona quasi 1,200 banche nazionali, associazioni federali di risparmio, filiali federali, e agenzie di banche estere, che tra di loro conducono approssimativamente 70% di tutte le attività bancarie negli Stati Uniti.

Blocciamo gli annunci! (Perché?)

fonte: Cointelegraph

Caricamento in corso...