Al di sopra di 10,000 BTC nella lista nera da 2016 Bitfinex hack in movimento

Una tranche di Bitcoin a lungo inattivo sequestrata nel 2016 hack dello scambio di criptovaluta Bitfinex sono in movimento oggi, un oltre $620 una somma di un milione che ha spaventato alcuni partecipanti al mercato e potrebbe contribuire a una scivolata al ribasso per Bitcoin.

Il bot di analisi blockchain Whale Alerts è stato il primo a lanciare l'allarme, richiamando l'attenzione su una serie di oltre cinque dozzine di transazioni da portafogli che sono stati in gran parte inattivi dal momento che il 2016 hack:

La transazione più grande era per 1,241.3672 BTC, vale la pena ben oltre $78 milioni (per cui l'hacker ha pagato un 0.00072910 Commissione BTC, o più o meno $45), sebbene altre transazioni fossero per un minimo di 1.5 BTC. Cointelegraph contò 63 transazioni in tutto, spostandosi appena sopra 10,050 BTC vale più $620 milioni.

Mentre l'hacker ha una storia irregolare di spostare a intermittenza le proprie monete tra i portafogli, i trasferimenti oggi rappresentano comodamente le più grandi transazioni di Bitcoin hackerati dall'attacco stesso. Nel corso degli anni l'hacker si è spostato tra 1 e 2% delle loro monete, e oggi si sono trasferiti 8.3% dei loro quasi 120,000 BTC vale più $7.4 miliardi.

2016 Riepilogo degli hack di Bitfinex a giugno 2020. fonte: Cristallo.

Lo scopo delle transazioni è difficile da presagire. Alcuni dei trasferimenti erano tra portafogli noti per essere associati all'hacker, anche se molti erano per portafogli di nuova creazione. Diversi osservatori hanno sottolineato che è quasi impossibile per l'hacker vendere il proprio BTC, poiché nessuna borsa principale accetterà le monete contaminate. L'hacker ha cercato di venderne alcuni 736 BTC in formato 2020 tramite un mercato darknet russo, con alcuni che ironicamente finiscono di nuovo su Bitfinex.

L'incapacità dell'hacker di vendere le proprie monete ha spinto alcuni trader di Twitter a ipotizzare che lo scopo dei trasferimenti sia semplicemente quello di spaventare il mercato, possibilmente in tandem con una posizione corta:

La caccia all'hacker è ancora in corso, come nell'agosto dello scorso anno, Bitfinex ha offerto fino a $400 milioni come ricompensa per informazioni sull'aggressore. Il caso sembrava aver avuto una svolta 2019, quando due fratelli israeliani sono stati accusati di coinvolgimento nell'attacco, ma la polizia ha recuperato i portafogli contenenti molto meno del quasi 120,000 BTC ha perso nell'hack.

La violazione delle balene di Bitfinex si aggiunge a una giornata già tumultuosa per i mercati. Dopo un'impennata finita $425 per azione, Coinbase sta lottando per trovare un prezzo minimo a $ 350 / azione. Pur essendo ancora ben al di sopra del prezzo di riferimento di $250 per azione, i trader hanno comunque interpretato il trading come un segnale negativo in quanto Bitcoin è sceso $61,000.

Blocciamo gli annunci! (Perché?)

fonte: Cointelegraph

Caricamento in corso...