Paxful nega le segnalazioni di perdita di dati dei clienti

Una fonte online anonima è stata recentemente avvistata mentre cercava di vendere dati di clienti privati ​​e dipendenti presumibilmente ottenuti dall'exchange di criptovalute Paxful. Un portavoce dell'azienda ha detto a Cointelegraph che nessun dato dei clienti è stato messo a repentaglio, però.

"I dati dei nostri clienti non sono stati compromessi in alcun modo,”Ha detto venerdì il portavoce. “Non c'è stata alcuna violazione dei dati della piattaforma Paxful,"Hanno notato, aggiungendo:

“I dati dei dipendenti che la persona afferma di avere sono stati ottenuti illegalmente da un fornitore terzo che Paxful utilizzava in precedenza; Paxful ha risolto il suo contratto con questo fornitore a settembre 2020. Abbiamo adottato misure per garantire che i nostri dipendenti non siano influenzati da questo evento e continuiamo a monitorare attivamente la situazione come misura precauzionale ".

Di venerdì, qualcuno ha pubblicato un messaggio in un canale Telegram in lingua russa intitolato Fughe di informazioni che legge, “Un dump del database degli utenti registrati e dei dipendenti della piattaforma di trading di criptovaluta P2P paxful.com è stato messo in vendita sul forum ombra di lingua inglese. "

Il post ha annotato i numeri di telefono, nomi e indirizzi, così come altre informazioni private, presumibilmente sono stati arrestati e resi disponibili per l'acquisto come parte di una "discarica" ​​che presumibilmente vantava più di "4,8 milioni di voci".

Gli hack e le fughe di dati purtroppo non sono rari in un mondo sempre più abituato alla tecnologia. Facebook ha recentemente subito un hack che ha compromesso i dati di più di 500,000 clienti. Milioni di persone sono state colpite dalla famigerata fuga di notizie di Equifax 2017. Anche la società di portafogli hardware Crypto Ledger ha subito problemi di hacking dei dati 2020.

Blocciamo gli annunci! (Perché?)

fonte: Cointelegraph

Caricamento in corso...